RATTO

Sasha Vinci / Mariagrazia Galesi

ART VERONA | ART PROJECT FAIR

Opening 10 ottobre 2013 / H.11:00

10 ottobre / 14 ottobre 2013

Ratto
[ràt-to]
A agg.
Lett. Rapido, veloce, svelto
part. pass. (di rapìre)
Mammifero roditore (Rattus)



INTRODUZIONE
Fra l’uomo e il ratto esiste una particolare affinità genetica (i ratti, sono spesso utilizzati come animali da laboratorio).
In natura il ratto è generalmente un animale estremamente pulito, robusto e sano, noto per la sua intelligenza e socievolezza.
L’uomo attraverso il suo progresso scientifico, ha condizionato e alterato la linea di evoluzione naturale del ratto, sradicandolo dal suo habitat naturale e confinandolo in contesti urbani e suburbani.
Così il ratto è diventato l’abitatore delle fogne, costretto a nutrirsi dei rifiuti dell’uomo.

Nel sottosuolo il ratto aspetta.
Nelle gabbie da laboratorio il ratto aspetta.
Nelle discariche il ratto aspetta.

Aspetta un segno.
Aspetta la liberazione.
Aspetta di riconquistare l’identità.

A volte le problematiche politiche, religiose e sociali ci esiliano in un sottosuolo immaginario, un luogo senza tempo, di rassegnazione, dove vige un eterno presente che non si proietta in un futuro.
In quest’opera i ratti siamo noi, uomini oppressi dai nuovi dogmi scanditi dall’età contemporanea, da un potere senza volto che scardina i valori e genera instabilità, incertezza nell’agire, violenza, oppressione e insensibilità. Ratti-Uomini che decidono di risalire alla luce, per invadere le strade, infestare il tessuto urbano.


PROGETTO
Il progetto RATTO si forma in un panorama sociale e politico, caratterizzato da profonde incertezze, tumulti e cambiamenti, ma al tempo stesso carico di innovazioni, di impulsi stimolanti e dinamici.
Nell'attuale società ci distinguiamo non per i successi ottenuti nell'innovazione culturale, ma per l'affermazione e la divulgazione continua e costante della parola "crisi", che coincide con la parola "controllo", controllo degli spazi, controllo delle istituzioni, dell'economia, dell'intelligenza.

“Crisi” e “economia” non sono oggi usati come concetti, ma come parole d’ordine, che servono a imporre e a far accettare delle misure e delle restrizioni che la gente non ha alcun motivo di accettare.
“Crisi” significa oggi soltanto “devi obbedire!”.

Giorgio Agamben

RATTO è un'idea di collettività, è un popolo che si muove in modo libero e indipendente, un'opera che attraversa e si "infiltra" in diversi ambiti sociali, per raggiungere un obiettivo: la costruzione di una comunità condivisa.
RATTO è una "volontà" che desidera trovare dei luoghi stabili in cui creare, abitare ed esistere, un'opera che è destinata al "viaggio".


REALIZZAZIONE
Gli artisti per la realizzazione dell'opera scelgono un materiale insolito, diverso, estraneo al mondo dell'arte.
Le opere sono realizzate in cioccolato modicano, prodotte in collaborazione col maestro cioccolatiere Aldo Puglisi.
Il cioccolato di Modica ha una tradizione antichissima che risale al procedimento azteco di cottura dei semi del cacao. In questo progetto si incontrano le leggende e i procedimenti antichi di una tradizione culinaria che tutt’ora persiste e realizza prodotti incomparabili; una conversazione artistica in due lingue, quella dell’arte contemporanea e quella della tradizione dell’arte pasticcera.
L'opera creata è destinata al "disfacimento", al "consumo", ad essere assimilata fisicamente da chi la "accoglie".
La persona che riceve l'opera/messaggio e sceglie di assaporarla, di mangiarla e di assimilarla, esprime un'intenzione: la coscienza della propria dimensione e l'impegno al cambiamento.
Il viaggio dell'opera ha come destinazione persone di ogni genere, di ogni identità professionale e sociale poiché il simbolo che porta con sé è un simbolo aperto a tutti.

La realtà indipendente Site Specific in partnership con l'impresa di produzione s.r.l. CioMod avviano un sodalizio con l'obbiettivo di creare progetti di ricerca che sperimentano un nuovo modo per generare valore, fondendo espressioni artistiche contemporanee con innovazioni imprenditoriali. RATTO è il primo progetto che conferma la collaborazione fra Site Specific e CioMod.